Stonehenge : trovata “La casa dei morti”

0 830

Gli archeologi dell’Università di Reading hanno individuato un nuovo sito a metà strada tra Stonehenge e Avebury nel Whiltshire. Si tratta di una” casa dei morti” risalente a più di 5000 anni fa che potrebbe contenere i resti degli antenati del popolo che costruì il famoso monumento megalitico in Inghilterra.

Amanda Clarke co-direttore della Scuola di Archeologia che si occupa degli scavi afferma : ” L’ incredibile scoperta di uno dei primi monumenti dell’Inghilterra offre la possibilità di un raro squarcio visivo di questo periodo storico. Stiamo entrando all’interno di un sito che è rimasto nascosto per migliaia di anni.” Il sito è formato da due grandi fossati con al centro un edificio ad oggi rimasto invisibile perché coperto da terra in un campo dedicato alla coltivazione. Lo studio della tomba potrebbe svelare segreti e fornire informazioni sugli usi e costumi della popolazione che costruì le pietre sospese di Stonehenge aggiunto alla lista dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco nel 1986.
” Scaveremo utilizzando le più recenti tecnologie e siamo consapevoli di poter scoprire qualcosa di finora sconosciuto” afferma Jim Leary della Scuola di Archeologia. Le moderne tecnologie sono state determinanti nel rintracciare un sito di cui si ipotizzava l’esistenza ma non l’esatta collocazione. L’individuazione è avvenuta grazie ad un indagine geofisica e a fotografie aeree.

La magia, il mistero e le leggende che da migliaia di anni circondano di fascino lo Stonehenge e le sue pietre sospese a breve si arricchiranno di ulteriori dettagli

TI POTREBBERO PIACERE ANCHE...

Lascia un commento

Your email address will not be published.